I “Compro oro” e l’ “oro usato”

Varie Add comments

Avevamo promesso di chiarire una volta per tutte le modalità che la legge impone a chi acquista oro da privati ed eccoci qui.


Innanzitutto l’esercente è obbligato ad identificare il venditore chiedendogli la Carta d’Identità ed il Codice Fiscale (nel caso questo agisse per conto terzi una delega ed i documenti della persona per la quale opera). Dati che devono essere trascritti sul «Registro del Commercio di Beni Usati, Antichità e Preziosi» che deve essere preventivamente vidimato dalla Questura.
A questo punto l’esercente è naturalmente libero di proporre il prezzo d’acquisto che vuole, così come è libero di pagare subito o di aspettare che scadano i 10 giorni di legge.
Se tutto ciò risulta abbastanza chiaro, le opinioni iniziano a divergere quando si tratta di definire le modalità con le quali i «Compro oro» possono rivendere l’ “oro usato” ai banchi metalli come noi della 8853 S.p.A..
Il punto è se sia applicabile a queste operazioni il meccanismo del reverse charge di cui all’art. 17, comma 5, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633., e se i rottami d’oro rientrino o meno nella nozione di «materiale d’oro» diverso da quello da investimento e di «prodotti semilavorati di purezza pari o superiore a 325 millesimi».
L’Agenzia delle Entrate è intervenuta a questo proposito e con la risoluzione n. 375 del 2002 ha risposto positivamente al quesito.
L’Agenzia ha ritenuto infatti che la vendita di rottami di gioielli d’oro ad un soggetto che non li destina al consumo finale, ma li impiega in un processo di lavorazione e di trasformazione, possa essere assimilata a cessione di materiale d’oro o semilavorato.
In conclusione, considerato che l’impresa acquirente operi esclusivamente nel settore del recupero dei metalli preziosi e non svolga attività di commercializzazione di gioielli, l’imposta sugli acquisti di rottami d’oro, destinati ad essere sottoposti al procedimento industriale di fusione e successiva affinazione per il recupero del materiale prezioso contenuto, soggiace alla procedura prevista dall’art. 17, comma 5, del D.P.R. n. 633 del 1972 (il cosiddetto reverse charge appunto), procedura che non è facoltativa, ma risulta dunque essere obbligatoria.
In altre parole per cercare di essere il più chiari possibile, si deve distinguere tra vendita da parte del «Compro oro» al soggetto autorizzato di materiale in oro da rottamare e il caso diverso di vendita di parti di gioielli da riutilizzare senza rottamazione.
Nel primo caso il reverse charge non è una facoltà, ma è obbligatorio.
Nel secondo caso il reverse charge non deve e non può mai essere utilizzato.
Il «Compro oro» che acquista da privati può utilizzare il regime del margine solamente nel caso in cui acquisti materiale non da rottamare. Tali forniture, se hanno i requisiti previsti, possono essere fatturate con il regime del margine (Dl 41/95).
Secondo quanto previsto dallo stesso decreto e, come meglio precisato nella circolare 177/E del 22 giugno 1995, i beni interessati dallo speciale regime del margine sono i beni mobili suscettibili di reimpiego nello stato originario o previa riparazione. Non dunque quelli destinati alla rottamazione.

Per chi volesse maggiori dettagli rimandiamo a questo documento.

Articoli correlati:
A proposito di “Compro oro”
I “Compro oro”
I “Compro oro” #2
I “Compro oro” #3
Regolamentazione dei Compro Oro
Le truffe dei Compro Oro
Attenzione alle spugne dei Compro Oro
”Il Mondo” dei Compro Oro

4 Risultati to “I “Compro oro” e l’ “oro usato””

  1. I “Compro oro” | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] “Compro oro” #2 – I “Compro oro” #3 – A proposito di «Compro oro” – I «Compro Oro» e l’ “oro usato” – Regolamentazione dei Compro […]

  2. Le truffe dei Compro Oro | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] “Compro oro” #2 – I “Compro oro” #3 – A proposito di «Compro oro” – I «Compro Oro» e l’ “oro usato” – Regolamentazione dei Compro […]

  3. linda Scrive:

    un’informazione molto utile.

  4. Reverse charge e banconote da 500 euro | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] correlati: – I Compro Oro e l’oro usato – Reverse charge obbligatoria quando un Compro Oro vende alla 8853 […]

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.