Aforismi d’oro

Varie Add comments

Bisogna dire che l’oro ha sempre avuto, nelle parole di pensatori e filosofi, una brutta nomea. È sempre stato indicato infatti come fonte di ogni male, di ogni perversione.
Ma forse bisognerebbe ammettere che non è tanto all’oro che bisogna addebitare colpe, ma all’uomo in quanto tale: se questi è corruttibile lo sarà indipendentemente dal modo con il quale verrà comprato.


Ma rileggiamo qualche celebre frase:

– «il valore dell’oro è saggiato con una pietra di paragone, quello degli uomini in base all’oro che possiedono» (Chilone)

– «Essi si meravigliarono molto nel sentire che l’oro, il quale di per se stesso è cosa tanto inutile, sia ovunque e a tal punto stimato, che quegli stessi uomini per i quali fu creato e che gli attribuiscono il suo valore sono ciò nonostante ritenuti meno preziosi di lui» (Tommaso Moro)

– «(l’oro) figlio di Zeus, non divorato dalle tarme né corrotto dalla ruggine, suprema possessione che divora la mente dell’uomo» (Pindaro)

– «Colui che beve dall’oro o dall’argento beve il fuoco dell’inferno» (Maometto)

– «Quando l’oro parla, l’eloquenza è senza forza» (Erasmo da Rotterdam)

E ricordiamo anche cosa predisse Lenin: «con l’oro si faranno gli orinatoi delle grandi città»…

Povero oro, così bistrattato!
Consoliamoci almeno con i proverbi che, al contrario, restituiscono (quasi) sempre all’oro un immagine più poetica, da «Il mattino ha l’oro in bocca» al «Tutto è fumo e vento, fuorché l’oro e l’argento», dal «Chi pesca con l’amo d’oro, qualcosa piglia sempre» a «La parola è d’argento, il silenzio è d’oro».

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.