Quotazioni dell’oro dal 26 al 30 gennaio

Quotazioni Add comments

La scorsa settimana parlavamo di record del prezzo dell’oro quando questi aveva superato i 22 euro al grammo ed eccoci ora a raccontare che gli euro sono diventati ben 23.
Perché questo repentino rialzo? E’ stata avanzata l’ipotesi che potrebbe essere “colpa” della Cina: in pratica si starebbe delineando, se alcune dichiarazioni di politici americani avranno un seguito, un guerra commerciale tra Cina appunto e Stati Uniti, basata su misure protezionistiche di quest’ultimi ed inevitabili ritorsioni. Con questa prospettiva i cinesi starebbero dirottando i loro investimenti sul metallo giallo (ed altre materie prime naturalmente) con inevitabile rialzo delle quotazioni.


Sempre riguardo a ciò, durante il Forum Economico Mondiale di Davos, è stato detto che il prezzo dell’oro potrebbe triplicare o addirittura quadruplicare se la Cina passasse dagli investimenti in dollari a quelli in oro.
E con la Cina dovremo fare tutti sempre di più i conti, perché, anche se è vero che per il sesto trimestre consecutivo si è vista una diminuzione del PIL, è anche vero che comunque parliamo di una crescita economica, stimata per il 2009, di un 4 o 5%, con conseguente, sostenuta domanda di materie prime.
I dollari oncia sono passati dagli 876,90 di giovedì 29 ai 928,90 di venerdì 30; il dollaro è stato quotato 1,3306 mercoledì 28 e 1,2795 venerdi’ 30.

2630.jpg

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.