Quotazione dell’oro dall’8 al 12 aprile

Quotazioni Add comments

Dopo l’annuncio da parte del presidente Trump di nuovi dazi sui prodotti europei, i mercati avevano dato segnali di nervosismo e l’oro era tornato sopra i 1300 $/oz.

Ma anche se, dopo questa fiammata, il metallo è tornato a scendere sotto questa soglia, sono comunque in molti a pronosticare il metallo attorno ai 1400/1500 $/oz entro l’anno e qualcuno vede all’orizzonte, un po’ più lontano però, addirittura i 2000 $/oz .
A far scendere le quotazioni gli attenuati timori legati alla brexit e qualche dato economico americano migliore del previsto.
A sostegno delle quotazioni c’è invece il rapporto del FMI che ha tagliato le sue previsioni di crescita globale per questo 2019. Previsione avvallata poi sia dalla BCE che dalla FED.
A questo punto gli investitori sono in attesa di vedere da quale parte penderà la bilancia prima di prendere una qualsivoglia decisione.
Si è chiusa «OroArezzo» (2-9 aprile), oltre 500 le aziende espositrici provenienti da 60 paesi. Le solite luci e ombre di ogni manifestazione: bene, ma non benissimo.
La quotazione massima dell’oro in dollari/oz è stata di 1310,50 mercoledì 10 e la minima di 1290,08 giovedì 11; il dollaro è stato scambiato a 1,1218 lunedì 08 e a 1,1323 venerdì 12.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.