Quotazione dell’oro dall’11 al 15 marzo

Quotazioni Add comments

L’oro era rimasto, seppur di poco, sotto la fatidica quota dei 1300 $/oz, il supporto dei 1280 $/oz aveva tenuto senza problemi dimostrando la forza del metallo.

D’altra parte la revisione al ribasso delle stime sull’andamento dell’economia segnalate dalla BCE e i dati americani, molto inferiori alle stime, dei Non-Farm Payrolls avevano sostenuto l’oro bene rifugio.
Poi l’ennesima bocciatura del piano Brexit e la richiesta di un rinvio hanno spinto nuovamente l’oro sopra i 1300 $/oz. Le incertezze riguardo al futuro dei rapporti commerciali tra Regno Unito ed il resto dell’Europa, un “no deal” sarebbe davvero difficile da gestire per tutti, stanno frenando le borse e spingendo le quotazioni dell’oro.
L’AOL ha fatto pressioni su Federpreziosi perché si attivi con le competenti autorità in merito a diverse, delicate problematiche che ci riguardano direttamente. Tra le altre il decreto Compro Oro (il Dip. Tesoro non ha ancora dato chiarimenti su questioni sollevate nell’ottobre del 2017!) e l’ Oro da Investimento (operatori stranieri vendono on-line senza adempiere a tutte le procedure richieste invece a quelli italiani).
La quotazione minima dell’oro in dollari/oz è stata di 1291,06 lunedì 11 e la massima di 1309,98 giovedì 14; il dollaro è stato scambiato a 1,1224 lunedì 11 e a 1,1338 giovedì 14.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.