Quotazione dell’oro dal 9 al 13 settembre

Quotazioni Add comments

L’oro continua a beneficiare delle incertezze economiche e politiche e rimane attorno ai 1500 $/oz anche se a metà della scorsa settimana ha fatto registrare uno sbalzo notevole scendendo prima a toccare i 1485 $/oz per impennarsi subito dopo fino a segnare i 1530 $/oz dopo la mossa della BCE.

E dopo aver guadagnato il 20% in tre mesi il metallo si sta prendendo una pausa in attesa di vedere chi avrà ragione tra chi dice che il suo valore è salito troppo per non scendere e chi pronostica (Citygroup) i 2000 $/oz entro due anni.
Secondo i dati comunicati dalla Camera di Commercio di Arezzo, le vendite di oro fisico nel secondo trimestre hanno fatto segnare un +51% quando già nel primo trimestre la crescita era stata del 40% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’oreficeria ha fatto invece segnare un +11% in questi primi sei mesi.
Dopo la decisione della BCE di rinnovare il QE di altri 20milirdi di euro, mercoledì si attende la mossa della FED che, secondo le previsioni, dovrebbe tagliare i tassi di 25 punti base.
La quotazione minima dell’oro in dollari/oz è stata di 1485,81 mercoledì 11 e la massima di 1529,55 giovedì 12; il dollaro è stato scambiato a 1,0929 giovedì 12 e a 1,1107 venerdì 13.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.