Quotazione dell’oro dal 5 al 9 dicembre

Quotazioni Add comments

L’oro rimane debole, ma ciò nonostante le previsioni sono sempre di un incremento delle sue quotazioni.

E’ vero che Credit Suisse, ad esempio, ha rivisto al ribasso le sue stime passando da più di 1400 $/oz a poco più di 1300 $/oz per il 2017, ma sono comunque stime positive visto che ora il metallo viaggia ora sotto i 1160 $/oz.
5-12-16Quasi tutti vedono l’oro in risalita: attorno ai 1275 $/oz nel primo trimestre per poi crescere ancora, secondo alcuni vedremo un +15% rispetto alle quotazioni attuali.
Intanto la Russia ha approfittato dei prezzi bassi dell’oro e del contemporaneo rafforzamento del rublo per fare spesa ed ha acquistato 1,3 milioni di once: il suo più importante acquisto da 18 anni a questa parte.
Una spinta alle quotazioni dell’oro potrebbe adesso venire anche dai paesi arabi, pare infatti che, per la prima volta, una disposizione permetterebbe agli islamici di investire in oro senza venir meno ai precetti dettati dalla Shariah. Visti i negozi, nei vari suq di tutti quei paesi, sempre colmi di oro non si capisce bene la fondatezza della notizia: staremo a vedere.

La quotazione massima dell’oro in dollari/oz è stata di 1183,05 lunedì 05 e la minima di 1158,93 venerdì 09; il dollaro è stato scambiato a 1,0837 giovedì 08 e a 1,0534 venerdì 09.

 

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.