Quotazione dell’oro dal 28/11 al 2/12

Quotazioni Add comments

L’oro continua a scendere ed è ormai stabilmente sotto quei 1200 $/oz che da molti era considerata una sorta di barriera psicologica.

A contribuire a questo calo delle quotazioni (-8% dal giorno delle elezioni americane) le ormai note questioni: rialzo dei tassi d’interesse a dicembre da parte della FED, rally del dollaro, freno degli acquisti in India (crollato del 75% il mercato dopo le misure monetarie adottate dal governo) alle quali si è aggiunta la riunione dell’Opec tenutasi il 30 scorso che ha fatto risalire il prezzo del greggio.
28-11-16Sembra dunque che tutto, o quasi, complotti contro l’oro, ma non bisogna mai abbassare la guardia perché basterebbe anche un semplice rumor per invertire questa tendenza.
Con un emendamento al disegno di legge di Bilancio 2017, approvato dalla Commissione Finanze della Camera dei Deputati nel corso della seduta del 10 novembre 2016, è stato modificato l’art. 17, commi 5 e 6, D.P.R. n. 633/1972, estendendo l’applicazione del reverse charge alle cessioni di oggetti finiti usati, sia d’oro che di altri metalli preziosi, destinati ad essere fusi e/o affinati.
La quotazione massima dell’oro in dollari/oz è stata di 1197,31 lunedì 28 e la minima di 1162,70 giovedì 01; il dollaro è stato scambiato a 1,0685 martedì 29 e a 1,0570 venerdì 02.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.