Quotazione dell’oro dal 27 al 31 marzo

Quotazioni Add comments

Tra alti e bassi l’oro nelle ultime dieci settimane ha guadagnato il 12%. Settimana scorsa ha rallentato la corsa in dollari/oncia, ma non in euro. Calo comunque dovuto in buona parte alle prese di profitto di fine mese degli investitori.

Dopo l’euforia iniziale basata sulle promesse elettorali del presidente Trump, i mercati hanno un po’ raffreddato il loro entusiasmo, si sono resi conto che un 27.3.17abbassamento delle tasse mal si concilia con il debito di 20.000 miliardi di dollari (il rapporto debito/PIL è al 102%): le spese per le infrastrutture e gli sgravi fiscali come potrebbero essere compensati?
E dunque l’oro torna ad essere l’ancora di salvezza.
Devono pensarla così anche in Alto Adige se, come scrive il «Dolomiten», la vendita di lingotti d’oro è aumentata del 240% nell’ultimo anno!
Sono destinate al mercato di Dubai le scarpe d’oro, le prime al mondo, fabbricate da una ditta torinese. Il prezzo? 25000 euro.
La notte del 26 marzo è stata rubata al Boden Museum di Berlino la più grande moneta d’oro al mondo, la Big Maple Leaf: valore 3,7 milioni di euro.
La quotazione massima dell’oro in dollari/oz è stata di 1261,04 lunedì 27 e la minima di 1240,79 venerdì 31; il dollaro è stato scambiato a 1,0899 lunedì 27 e a 1,0651 venerdì 31.

 

 

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.