Quotazione dell’oro dal 22 al 26 ottobre

Quotazioni Add comments

E’ cambiato il sentimento verso l’oro. Ora tutti pronosticano un suo deciso rafforzamento, buon ultimo Merrill Linch che lo vede a 1400 $/oz il prossimo anno.

La causa prima della debolezza mostrata dall’oro fino ad ora è da imputare, secondo gli analisti, al dollaro forte: basta vedere un grafico con le quotazioni del metallo e quelle del biglietto verde perché appaia chiaro come gli andamenti siano inversamente correlati.
Quando l’attenzione sarà calamitata dal deficit di bilancio USA ecco che l’oro tornerà ad interessare investitori e speculatori. Da non dimenticare poi che la corsa dei listini americani non potrà durare all’infinito.
Qualcuno imputa anche alle polemiche che riguardano il debito pubblico italiano l’aumento del prezzo dell’oro.
Si avvicina intanto il 5 novembre che, per tradizione e quindi anche statisticamente, è il giorno deputato all’acquisto dell’oro da parte degli indiani in vista della festa del Diwali: la media, negli ultimi quattro anni, è stata di 240 tonnellate! Però le vendite potrebbero essere in parte frenate dall’aumento del prezzo del metallo e dalla rupia debole.
Qualche problema potrebbe arrivare anche dalla Cina: la svalutazione dello Yuan ha rallentato il mercato cinese che è, ricordiamolo, il principale consumatore al mondo.
La quotazione minima dell’oro in dollari/oz è stata di 1220,93 lunedì 22 e la massima di 1246,95 martedì 23; il dollaro è stato scambiato a 1,1549 lunedì 22 e a 1,1337 venerdì 26.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.