Quotazione dell’oro dal 16 al 20 febbraio

Quotazioni Add comments

La possibilità che la crisi greca precipitasse (si parlava apertamente della possibilità dell’uscita del paese dall’euro) aveva rilanciato il prezzo dell’oro sopra i 1200 $/oz, poi la notizia dell’accordo raggiunto ha raffreddato le quotazioni. Rimane comunque una situazione alquanto instabile per l’oro.

Immagine 1 In Medio Oriente, per le tensioni politiche, ma soprattutto per la caduta del prezzo del petrolio sta di fatto che, ad Arezzo, i clienti dei paesi arabi, che solo nel 2013 risultavano essere i maggiori acquirenti essendosi accaparrati oltre il 50% della produzione locale, hanno ridotto le importazioni del 40% nel terzo trimestre del 2014. Fortunatamente sono aumentate altre quote di mercato (Hong Kong +27%), mentre si spera che l’eliminazione dei dazi (sull’oro è del 5,8 %) possa spalancare le porte dei mercati americani.
Valenza ha fatto segnare invece un +23% forse proprio perché meno presente sul mercato arabo; questo comunque sull’onda di una ripresa generale della produzione orafa italiana arrivata alle 86 tonnellate dello scorso anno contro le 82 del 2013.
L’India la scorsa settimana pare aver soppresso quasi tutte le limitazioni inerenti l’importazione dell’oro, questo potrebbe spingere nuovamente la vendita dell’oro in quel paese.
L’ ”Associazione Orafa Lombarda” ha organizzato per oggi a Milano un incontro dove si parlerà, in particolar modo, ma non solo, della limitazione dell’uso del contante e delle nuove norme contenute nello Spesometro.
La quotazione massima dell’oro in dollari/oz è stata di 1235,56 lunedì 16 e la minima di 1199,52 mercoledì 18; il dollaro è stato scambiato a 1,1446 giovedì 19 e a 1,1288 venerdì 20.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.