Quotazione dell’oro dal 15 al 19 aprile

Quotazioni Add comments

L’oro ha perso in pochi giorni tutto il guadagno che aveva conseguito dall’inizio dell’anno. Dal valore massimo di 1346 $/oz di fine febbraio, siamo scesi oggi a 1273 $/oz.

La Brexit rimandata di sei mesi, la tregua nella lotta dei dazi tra Usa e Cina, la produzione industriale cinese che ha fatto segnare a marzo un +8,5%, hanno spinto il mercato azionario a scapito dell’oro.
Ma ad aver influenzato le quotazioni dell’oro potrebbe aver concorso anche la notizia che il Venezuela, riuscendo in qualche modo ad aggirare le sanzioni, ha venduto oro per 400 milioni di dollari, pare agli Emirati Arabi e alla Turchia.
Secondo il rapporto congiunto «Club degli Orafi Italia» e «Intesa San Paolo», il fatturato del settore dell’oreficeria è aumentato nel 2018 del 4,6% sul 2017 che aveva già fatto segnare un + 10,% rispetto all’anno precedente. In milioni di euro parliamo di 7981 nel 2017 e di 8348 nel 2018. Male però le esportazioni: – 2,7% sul 2017 che invece aveva fatto segnare un + 12,4%.
La quotazione massima dell’oro in dollari/oz è stata di 1291,71 lunedì 15 e la minima di 1271,64 giovedì 18; il dollaro è stato scambiato a 1,1321 mercoledì 17 e a 1,1227 giovedì 18.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.