Quotazione dell’oro dal 10 al 14 giugno

Quotazioni Add comments

Mercati all’insegna della volatilità.
Forse ad inizio di settimana si erano un po’ tranquillizzati dopo che gli Stati Uniti ed il Messico avevano trovato un accordo per evitare i dazi, sta di fatto che l’oro aveva perso un po’ di spinta e dal massimo di 1350 $/oz della settimana precedente era tornato sotto ai 1330 $/oz.

Poi è arrivata la notizia del rallentamento dell’economia cinese (peggior dato dal 2002), quindi l’Agenzia Internazionale dell’Energia ha tagliato le stime del consumo di petrolio, il che sta a significare un rallentamento dell’economa mondiale, infine l’attacco alle due petroliere nello stretto di Hormuz. Tutto questo ha fatto si che riprendesse la corsa all’oro.
Stranamente, con le quotazioni dell’oro decisamente in salita, il mercato azionario USA (S&P500 e Down Jones) ha fatto registrare una crescita attorno al 4%. Comunque a sostenere le quotazioni del metallo sono anche i cattivi dati sull’occupazione USA di maggio, che hanno fatto crollare il rendimento dei titoli di stato, e la politica più accomodante della FED.
A maggio le importazioni di oro da parte dell’India sono cresciute del 36% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (106 tonnellate contro 78).
La quotazione minima dell’oro in dollari/oz è stata di 1320,74 martedì 11 e la massima di 1356,46 venerdì 14; il dollaro è stato scambiato a 1,1340 mercoledì 12 e a 1,1207 venerdì 14.

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.