Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro

Lingotti e monete, Metalli Preziosi Add comments

Come può un privato venderli per convertirli in denaro?

Abbiamo già spiegato nel nostro sito aziendale quali siano le modalità di vendita, da parte di privati, di metalli preziosi, ma approfittiamo del blog per spiegarvi ancora come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro.

Se possedete lingottini d’oro ereditati dal nonno, anelli ormai fuori moda o siete stati bravi a vincere i famosi gettoni d’oro dei concorsi a premio di trasmissioni televisive e avete deciso di trasformare il nobile metallo in vil denaro lo potete fare tranquillamente rivolgendovi a noi.

Come si procede.

La legge impone, agli operatori autorizzati, di identificare i privati che vogliono vendere chiedendo loro un documento d’identità ed il codice fiscale e di annotare l’operazione su di un apposito registro vidimato dalla P.S. (“Registro del commercio di beni usati, antichità e preziosi”).

Si procede quindi al controllo degli oggetti preziosi ceduti e viene compilata una pratica, la cui copia varrà come ricevuta per il privato.

Se è possibile stabilire il titolo del prezioso contenuto negli oggetti (come i gettoni delle vincite o lingotti marchiati) allora si potrà anche determinarne l’importo, in base alla quotazione che avrà il metallo puro in quel momento, altrimenti bisognerà procedere ad un’analisi per poter quantificare il puro contenuto. Una volta adempiuto a questa pratica il cliente verrà chiamato per fissare l’ammontare esatto dell’operazione (il valore del metallo è possibile fissarlo al momento della consegna della merce o nell’arco dei dieci giorni).

Il pagamento avviene tramite bonifico bancario. E’ una nostra precisa scelta per dare  la massima trasparenza all’operazione. La valuta viene fissata a 10gg dal ricevimento della merce. Questo perché la legge (art. 128) impone di tenere fermo, quanto acquistato da privati, per dieci giorni allo scopo di permettere gli eventuali controlli da parte della Questura.

Se non vi è possibile recarvi presso i nostri uffici di Milano o di Pero, tutta l’operazione può essere effettuata tramite il nostro sito di e-commerce e la spedizione da parte vostra della merce con posta assicurata o, in caso di valori consistenti, tramite apposito corriere che provvederemo noi ad inviarvi.

Tutta questa procedura si finalizza, obbligatoriamente, con la presenza fisica, in pochi minuti presso i nostri uffici. L’obbligo di presenza per la vendita di oggetti preziosi usati da soggetti privati è disciplinato dalla Questura di Milano : “È fatto divieto assoluto di acquistare oggetti preziosi usati per corrispondenza o con modalità on-line”.
Questa disposizione obbliga chi acquista ad identificare personalmente il venditore, ciò significa che non è possibile espletare le vendite a distanza di materiali preziosi.
Attraverso il portale orovilla.com hai in ogni caso il vantaggio di poter fissare immediatamente il prezzo dei tuoi preziosi e di poterli spedire ai nostri indirizzi tramite corriere.

E se avete ancora qualche dubbio non dovete far altro che contattarci, siamo a vostra disposizione per ogni chiarimento.

Articoli correlati:
Come acquistiamo l’oro
La vendita di oro è tassata?
Plusvalenze e minusvalenze
OroVilla: come vendere il tuo oro in serenità
L’oro usato vale la metà?
I gettoni d’oro dei concorsi
Ancora sui gettoni d’oro dei concorsi
Gettoni d’oro: quanta disinformazione!
Gettoni d’oro: customer satisfaction

57 Risultati to “Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro”

  1. Piero Giannello Scrive:

    Blog davvero interessante, non conoscevo queste “finezze” grazie, da oggi c’è un nuovo lettore.

  2. Rob_74 Scrive:

    buono a sapersi,ma il prezzo??quanto ci si perde?
    ogni strumento finanziario ha una quotazione denaro-lettera,cioè per acquistare e per vendere.E’ la stessa cosa anche per l’oro e l’argento?
    A quanto ammonta mediamente questo spread?Grazie

    complimenti per il blog e il sito molto interessanti e fatti davvero bene

  3. Mauro Marzorati Scrive:

    Come giustamente Lei sottolinea, la legge della domanda e dell’offerta fa si che ci sia sempre un prezzo di vendita ed un prezzo d’acquisto e il mercato dei metalli preziosi non fa eccezione. Ne consegue che non può esserci uno spread fisso ed infatti abbiamo avuto una differenza di 0,30 euro al grammo quando il mercato era tranquillo, fino ad arrivare ad un euro in momenti di particolare volatilità; diciamo che in questi giorni possiamo quantificare la differenza in 0,50 euro/g, ma ripeto, è una valutazione in continua variazione. Quando vuole una quotazione precisa non deve far altro che contattarci e Le daremo tutte le informazioni che desidera

  4. Ancora sui gettoni d’oro dei concorsi Scrive:

    […] correlati: – L’oro usato vale la metà? – I gettoni d’oro dei concorsi – Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro Segnala presso: Numero di letture di questo post : […]

  5. PLAX Scrive:

    Volevo sapere dove si vidima il registro del commercio antichita’ e preziosi

  6. Andrea Scrive:

    vorrei sapere se io avessi dell’oro usato mio e lo portassi purificandolo e fondendolo a un lingotto quale sarebbe la sua quotazione… e chi me lo accuisterebbe..

  7. Mauro Marzorati Scrive:

    Il Registro si può vidimare presso un qualsiasi commissariato di P.S.; dovrà riempire un modulo chiamato appunto “Richiesta di vidimazione registri”, allegare fotocopia della licenza e una marca da bollo. Buon lavoro

  8. Mauro Marzorati Scrive:

    Può portare il suo oro nella forma che preferisce, in ogni caso noi procederemo alla sua analisi. La procedura è quella indicata nell’articolo.

  9. Luca Nicolucci Scrive:

    Buonasera sig. Marzorati,
    vista la situazione attuale avrei deciso di ritirare gli euro dal mio Conto Arancio per investirli in lingottini d’oro. Potrebbe consigliarmi un sito o una pubblicazione per tenermi aggiornato su base settimanale riguardo allo spread di tale metallo? Preciso che questa operazione, più che un investimento, dovrebbe rappresentare un modo per evitare una “volatilizzazione” del mio capitale depositato. La ringrazio.

  10. Spegnamo la prima candelina ! Scrive:

    […] oggi sono 3812 le persone che, collegandosi al nostro blog, hanno letto l’articolo “Come vendere oro usato, monete, lingotti e gettoni d’oro” e se vediamo che al secondo posto troviamo l’articolo “L’oro usato vale la metà?” con […]

  11. Sandro Scrive:

    Lei può vendere lingotti soltanto se autorizzato dalla Banca d’Italia…

  12. Mauro Marzorati Scrive:

    Mi dispiace non poterle consigliare un sito per seguire le quoatzioni dell’oro, ve ne sono naturalmente diversi, ma non so da dove traggano le informazioni e con quale frequenza le aggiornino. Se è interessato a conoscere il valore dell’oro sotto forma di lingotti deve solo contattarci, senza problemi.

  13. gigi Scrive:

    chiedo cortesemente un’informazione:
    se avessi delle monete d’oro da investimento ( corone, ducati…) mi potete illustrare in modo dettagliato come procederei alla loro vendita? ( procedo come i lingotti ( guardo la quotazione al momento dell’oro e vendo) oppure devo fare come per i gioielli ( devo aspettare la valutazione del quantitativo di oro effettivo all’interno del gioiello) ).
    spero di essermi spiegato bene.
    ultima domanda sulle quotazioni del metallo ( oro): l’oro funziona come le azioni? ( le quotazioni variano momento dopo momento…?)e al momento della vendita è come la borsa? ( avevo letto che non è molto facile la vendita dell’oro perchè i privati lo valutano di meno rispetto al suo valore di mercato… è vero?).
    GRAZIE IN ANTICIPO PER LA VOSTRA DISPONIBILITA’ E MI SCUSO SE NON MI SONO SPIEGATO BENE.

  14. Mauro Marzorati Scrive:

    Si è spiegato benissimo, non si preoccupi. Per quanto riguarda le monete noi le valutiamo per l’oro puro contenuto (ad es. la sterlina ha titolo 916 mentre il marengo 900) ed in base al valore che avrà il metallo in quel momento: variando continuamente la quotazione anche a distanza di ore potrebbero esserci differenze di valutazione. E’ chiaro che, come in tutti i mercati, ci sarà però un prezzo di vendita ed un prezzo d’acquisto. Provi a contattarci, comunque la procedura per la vendita è quella illustrata nell’articolo.

  15. Pa Scrive:

    Avrei bisogno di qualche informazione signor Marzorati:
    _se volessi comprare fisicamente dell’oro in lingotti presso di voi,come avverrebbe il tutto?
    _esiste una cifra minima che una persona è “costretta” a spendere?
    La ringrazio anticipatamente.
    Attendo una sua risposta.

  16. Mauro Marzorati Scrive:

    La procedura è molto semplice, basta presentarsi ai nostri sportelli di Milano o di Pero con i contanti oppure provvedendo ad un bonifico in caso di una grossa cifra da investire. Non esiste un limite per gli acquisti, il nostro lingotto più piccolo pesa 5 g. L’aspettiamo.

  17. un informazione Scrive:

    cosa dice di preciso l’articolo 128? perchè lo stavo cercando ma non trovo la parte in cui impone di tenere fermo per dieci giorni allo scopo di permettere gli eventuali controlli da parte della Questura…. grazie.

  18. Mauro Marzorati Scrive:

    Le ultime righe dell’art. 128 (“Regio Decreto 18 giugno 1931, n.773″) recitano: “L’esercente, che ha comprato cose preziose, non può alterarle o alienarle se non dieci giorni dopo l’acquisto, tranne che si tratti di oggetti comprati presso i fondachieri o i fabbricanti ovvero all’asta pubblica”.

  19. silvia sforzi Scrive:

    è obbligatorio (e se si, per quanto tempo) da parte del privato che vende oro conservare la ricevuta? altrimenti si rischia una sanzione, e in che misura?

  20. Mauro Marzorati Scrive:

    E’ meglio tenere i documenti, almeno per tutto il periodo impositivo ovvero fino alla decorrenza dei termini di accertamento irpef (credo 5 anni, ma un commercialista saprà risponderle più esurientemente).

  21. gigi zogno Scrive:

    da quanto scrivete dovrebbe essere conveniente per chi acquista lingottini d’oro, avere un documento di acquisto per poter calcolare a favore dell’acquirente al momento della vendita il capital gain, ma è meglio lo scontrino fiscale o la fattura con presente quantità prezzo nome e cognome?
    quale chiedere all’acquisto dei lingottini in oro?

  22. Mauro Marzorati Scrive:

    Noi rilasciamo sempre la ricevuta fiscale (che riporta quantità e prezzo), che però è anonima; un privato può comunque sempre richiedere la fattura così che possa risultare il suo nominativo. In teoria non dobrebbero esserci problemi anche con la sola ricevuta, però sarebbe meglio sentire il parere di un commercialista.

  23. Francesca Sala Scrive:

    Buongiorno, avrei bisogno di un informazione. e’ possibile lasciare l’oro, diciamo così, in deposito presso un negozio in attesa di decidere il momento migliore per la vendita?
    E comunque se viene lasciato in deposito presso un negozio, al momento in cui si decide di venderlo viene applicato il tasso in vigore al momento del deposito o quello in vigore al momento della vendita effettuva?
    grazie.

  24. rendalt Scrive:

    gentile signor marzorati auguri di buone feste.
    volevo chiedervi informazioni riguardo ad un aquisto di sterline che ho portato a termine, aquisto sul quale ho avuto gia dei dubbi. ebbene ho pagato iva sulle sterline e senza poi ricevere nessuna ricevuta ho scontrino fiscale che attesti il mio aquisto, la domanda è, per rivenderle in futuro avrò problemi?
    e una curiosita… il negoziante mi ha parlato di un vero problema da parte sua di ordinare sterline e nell’ordine al grossista dice di doverle ordinare sotto il nome di “sante elisabette”
    ora quanta leggenda e quanta verità?
    grazie in anticipo e auguro un buon 2012(per quanto possibile)a tutti

  25. Seda casimir Scrive:

    Io rappresento una famiglia in Ghana e abbiamo una quantità di 650 kg di oro a vendere in Europa, quindi, se siete interessati vuole contattarmi per ulteriori informazioni.
    Grazie.

  26. torre Scrive:

    Qualcuno mi sa dire a quanto me lo pagano l oro usato oggi?
    Sono stato in 3 posti differnti e il prezzo più alto è stato 25 euro al grammo

  27. filippo Scrive:

    scusi leggendo non ho capito alcuni particolari come per esempio: cosa succede ai preziosi dopo i 10 giorni? e i registri che fine fanno?
    e poi perchè parlate di accertamento irpef? per caso è riferito solo ad investimenti in oro? grazie

  28. Mauro Marzorati Scrive:

    In questi giorni acquistiamo attorno ai 40 euro al grammo, ma noi parliamo sempre dell’ oro puro contenuto nell’ “oro usato”, mentre il suo prezzo si riferisce al lordo. Due sono le cose da considerare: 1) il prezzo di acquisto del puro a cui il negoziante fa riferimento, 2) il titolo che decide di dare forfettariamente all’ “oro usato”. Come dicevo, noi, partendo dai 40 euro al g. per il puro contenuto, pagheremmo, tanto per fare qualche esempio, 31,80 euro al g. se il titolo risultasse di 740, a 29,20 euro se il titolo fosse di 730 e a 28,80 se il titolo risultasse di 720. Dalla qual cosa si evince che il valore di 25 euro al g. è decisamente basso. Provi a collegarsi al nostro sito: http://www.orovilla.com.

  29. Edoardo Scrive:

    Gent. Sig. Marzotta,
    sono intenzionato a vendere delle monete d’oro per la precisione Marenghi e Sterline. Le vostre quotazioni sono migliori rispetto a quelle che ho trovato nella mia città. Non trovandomi vicino ho visto che effettuate anche transazioni tramite posta. Il dubbio sorge spontaneo; quali garanzie ho della ricezione della merce a voi? E sopratutto, ci sono delle forme di garanzie che tutelano colui k spedisce? ( ad es. spedisco 10 e dite che vi è arrivato 5). Con questo non metto in dubbio la professionalità, ma volevo sapere le forme di tutela.

  30. Mauro Marzorati Scrive:

    E’ sempre meglio avere dubbi. Premesso questo noi non siamo un “Compro Oro” che ha aperto ieri, ma una ditta che opera da 60 anni. Abbiamo prodotto un semilavorato che è stato utilizzato sullo Shuttle e l’acquisto da privati è l’ultima delle nostre occupazioni. Lei sigilli per bene il suo pacco, come da istruzioni, e se non viene manomesso durante il trasporto, noi troveremo esattamente quello che ci ha spedito. Comunque può leggere questo articolo: http://www.blog.8853.it/varie/gettoni-doro-customer-satisfaction.

  31. Mauro Marzorati Scrive:

    Dopo i 10 giorni vengono attuate le procedure necessarie alla liquidazione, ovvero la fusione (in presenza del cliente se questo vuole) e l’analisi per stabilire quanto oro puro è contenuto negli oggetti. Naturalmente queste operazioni non sono necessarie nel caso di lingotti, gettoni e monete che abbiamo già considerato per il loro valore. A questo punto il cliente viene pagato e tutto il materiale viene affinato per ricavarne l’oro puro. I registri sono documenti ufficiali e rimangono archiviati per tutti gli anni che la legge richiede. Qualsiasi vendita le procuri un introito questo deve essere poi dichiarato.

  32. Mauro Marzorati Scrive:

    Innanzitutto non avrebbero dovuto applicare l’Iva vendendole la sterlina, è invece obbligatorio emettere una ricevuta fiscale (come per tutte le transazioni). Comunque non si preoccupi, non avrà problemi un domani a venderla, nessuno le chiederà lo scontrino. La sterlina viene anche chiamata Elisabetta perché ormai da 60 anni vi è impresso il volto della regina, ma non mi risulta che l’ abbiano ancora fatta santa…

  33. luca Scrive:

    salve, sono in possesso si una moneta del 1866 con sul fronte Testa del Re volta a sinistra, contornata dalla scritta: VITTORIO EMANUELE II RE D’ITALIA. Sotto il collo del Re il nome dell’incisore: FERRARIS. mentre sul retro 10 CENTESIMI e millesimo su 3 righe. Attorno, a sinistra, ramo di alloro, a destra, ramo di quercia; in alto stella dell’Italia e in basso il segno di zecca M….volevo sapere il suo valore e come poterlo vendere…grazie

  34. Mauro Marzorati Scrive:

    Per una questione di assicurazione difficilmente troverà un negozio che tenga in deposito il suo oro. Per quanto riguarda invece il valore è chiaro che sarebbe quello del momento in cui decidesse di venderlo.

  35. Mauro Marzorati Scrive:

    Non siamo interessati. Grazie.

  36. Mauro Marzorati Scrive:

    Si tratta di un marengo di rame di poco o nullo valore, a meno che non sia un “fior di conio” nel qual caso varrebbe qualche centinaio di euro. Ma per questa valutazione dovrebbe rivolgersi ad un numismatico.

  37. 100.000 contatti ! | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] ammontano i lettori di uno dei primi articoli pubblicati su questo blog. Parliamo naturalmente di «Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro» e, dato l’argomento, non è difficile capire il […]

  38. Marco Scrive:

    Salve! Se ho un oggetto in oro a 24 carati, come fate a controllare la purezza?

  39. Mauro Marzorati Scrive:

    Normalmente in oro 24 carati sono solo i lingotti, gli oggetti sono a 18 carati. Comunque non c’è problema perchè, nel caso, sottoporremo l’oggetto ad analisi chimica per stabilirne il titolo.

  40. Marco Scrive:

    Salve, possiedo 52 grammi di monete d’oro (750 per mille)Mediaset in perfetto stato. Sto pensando di venderle. Quanto valgono?

  41. paolo Scrive:

    Salve,non vorrei sembrare inopportuno ,ma come ci si fida di un conrollo senza la presenza del legittimo venditore.Potrebbe tranquillamante essere scambiato con uno di valore inferiore. Mi chiedo dunque se esiste una garanzia per il venditore di lingotto puro.

  42. Mauro Marzorati Scrive:

    Se parliamo di un lingotto di oro puro il prezzo è facilmente quantificabile, viene fissato immediatamente e quindi non c’è nessun pericolo di sostituzione. Quando invece ci viene consegnato dell’ “oro usato” noi chiediamo sempre al cliente se vuole assistere alla fusione dei suoi oggetti, proprio per la massima traparenza dell’operazione.

  43. Mauro Marzorati Scrive:

    Scusi intanto il ritardo della risposta (causa problema tecnico); il valore dei suoi gettoni, in questo momento, è di 1638 euro (52g x 750 = 39g x 42 = 1638).

  44. Paolo Scrive:

    Salve, volevo chiedere le eventuali modalità di vendita di monete in oro e preziosi, comprate dalla zecca dello stato anche se questo, non ha mai messo in funzione alcun borsino.
    Grazie
    Paolo

  45. Mauro Marzorati Scrive:

    Acquistiamo qualsiasi cosa contenga metallo prezioso (lingotti, monete, medaglie, oro “usato”) valutandola per l’oro puro contenuto che paghiamo a prezzo di mercato. Occorrono solo un documento d’identità, il codice fiscale e l’Iban.

  46. compro oro firenze Scrive:

    Per capire se una valutazione dell’oro usato è corrette è importante anche conoscere la quotazione dell’oro del momento che si può facilmente sapere collegandosi su Internet collegati direttamente alle borse. Partendo dalla quotazione dell’oro attuale e tenendo presente che essa si riferisce all’oro puro cioè a 24 carati, generalmente i gioielli in circolazione in Italia si attestano sui 18 carati cioè realizzati con oro puro al 75%, fatte le dovute proporzioni bisogna poi togliere la percentuale che il compro oro trattiene sia come guadagno sia per coprire le spese di lavorazione necessarie a far tornare in lingotti i rottami di oro vecchio, fase che deve essere gestita da un banco metalli autorizzato.

  47. La vendita di oro e’ tassata ? | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] satisfaction – I gettoni d’oro dei concorsi – Ancora sui gettoni d’oro dei concorsi – Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro – L’oro usato vale la […]

  48. Eugenia Scrive:

    Buongiorno scusate non mi è chiaro . Ipotizzando che venda un lingotto che ho avuto in dono quindi senza ricevuta per es100gr valore diciamo 3000 euro , quanto dovrei pagare di tase? Grazie

  49. Plusvalenze e minusvalenze | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] I gettoni d’oro dei concorsi – Ancora sui gettoni d’oro dei concorsi – Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro – Gettoni d’oro: quanta disinformazione! – OroVilla: vendi il tuo oro con un […]

  50. Il tramonto dei Compro Oro | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] correlati: – Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro – L’oro usato vale la metà? – La vendita di oro è tassata? – Come acquistiamo […]

  51. Pistone Jacopo Scrive:

    Salve io avrei delle monete d’ oro da vendere ( Krugerrand) da un oncia , come potrei fare a vendere avendo pero subito i contanti ?

  52. Mauro Marzorati Scrive:

    Purtroppo non è possibile, stando alla legge attuale, pagare in contanti una cifra superiore ai 1000 euro. Operiamo quindi tramite bonifico bancario.

  53. piero48 Scrive:

    P.f. desidererei conoscere quanto mi liquidereste per la vendita dei seguenti prodotti:
    – 1 lingotto d’oro 20gr.
    – 1 sterlina oro nuovo conio
    Grazie.

  54. barbara67 Scrive:

    buongiorno
    mi hanno regalato parecchie anni fa delle sterline d’oro
    ora le vorrei vendere mi date l’indirizzo dei Vostri uffici a Milano dove recarmi per la valutazione e vendita?
    grazie per la risposta

  55. compro oro firenze Scrive:

    Oggi il numero degli operatori compro oro si è notevolmente ridotto a causa della diminuzione dell’offerta di oro usato da parte di privati.
    Questo oltre ad una riduzione dei compro oro ha portato nel settore anche una selezione in termini di professionalità favorendo quegli operatori che negli anni del boom si sono contraddistinti per serietà e correttezza.

  56. OroVilla: come vendere ed acquistare il tuo oro in serenità | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] I gettoni d’oro dei concorsi – Ancora sui gettoni d’oro dei concorsi – Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro – Gettoni d’oro: quanta […]

  57. OroVilla: vendi e compra il tuo oro con un click, oggi si può. | Metalli Preziosi e Leghe Dentali Scrive:

    […] I gettoni d’oro dei concorsi – Ancora sui gettoni d’oro dei concorsi – Come vendere oro usato, monete, lingotti, gettoni d’oro – Gettoni d’oro: quanta disinformazione! – OroVilla: come vendere il tuo oro in […]

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.