Collezionare monete

Lingotti e monete Add comments

Dapprima le monete venivano semplicemente tesaurizzate per il loro intrinseco valore, poi, essendo la coniatura diventata un’arte, vennero anche collezionate per la loro bellezza: l’«hobby dei Re» vanta numerosi e famosi personaggi, si dice addirittura che il primo collezionista fu l’imperatore Augusto già 2000 anni fa.


Noi possiamo unire le due cose e acquistare monete d’oro sia per il gusto di collezionarle sia per investire parte del nostro capitale in modo sicuro.
Che cosa ci occorre per iniziare la nostra raccolta?
Prima di tutto occorre munirsi di un catalogo numismatico, facilmente reperibile, per poter avere una visione completa di tutte, e sono tante, le monete che sono in circolazione.DSC_0006
Poi fare una valutazione delle stesse: a parte qualcuna che può avere un preciso valore numismatico (e ricordatevi allora che la stessa moneta può avere un diverso valore a seconda delle condizioni di usura in cui si trova), tutte le altre valgono per il metallo puro contenuto e dunque variando il prezzo dell’oro varia anche il valore della moneta; ma se noi conosciamo bene le sue caratteristiche, in questo caso il suo contenuto d’oro fino, ecco che riusciremo a farci un’idea del suo valore.
A questo punto bisogna decidere che tipo di collezione si vuole intraprendere: qualsiasi moneta d’oro va bene? O solo i marenghi? O tutte le sterline? Quelle con un tema specifico o solo quelle di un dato paese? Le possibilità sono decisamente tante.
Nel momento in cui poi procediamo all’acquisto delle nostre monete procuriamoci anche dei raccoglitori adatti a conservarle al meglio.
Ma intanto dove possiamo trovare le monete che cerchiamo? Innanzitutto ci si può rivolgere alla 8853 naturalmente e poi ad un numismatico. Per le monete di più difficile reperibilità bisognerà invece navigare tra i siti e frequentare le aste e le fiere di settore che periodicamente si tengono nel nostro bel paese (ma attenzione ai falsi!).
Un’ultima cosa, cercate di toccare il meno possibile le vostre monete con le mani (comunque sempre ben pulite) e, nel caso, tenetele sul bordo usando il pollice e l’indice. E a chi desiderasse pulirle diciamo che la cosa migliore è di non farlo, si potrebbero rovinare non usando i giusti accorgimenti e comunque una patina potrebbe anche dare risalto ad una bella moneta.
Buona collezione allora!

Articoli correlati:
Glossario delle monete
Gli standard delle monete
La nascita della moneta
Le monete d’oro
Le monete di palladio
Storia della sterlina d’oro
Le sterline d’oro commemorative
Le 500 lire d’argento
Il bi-metallismo
I marenghi italiani
La sterlina oro del 2014

Lascia un commento

by TriplaW
Entries RSS Comments RSS Accedi



La "8853 S.p.A." ha basato questi articoli su informazioni ottenute da varie fonti che crede certe, ma che non ha indipendentemente verificato. La "8853 S.p.A." non accetta responsabilita' relative alla loro esattezza e non puo' essere giudicata responsabile per le conseguenze che potrebbero derivarne per qualsiasi opinione o dichiarazione contenuta o per qualsiasi omissione; non ammette altresi' responsabilita' se ne derivi perdita o danno indiretto per un profitto perso che potrebbe risultare dall'esistenza e dall'uso delle informazioni fornite all'interno di questi articoli.
La "8853 S.p.A." non si assume inoltre alcuna responsabilita' per i collegamenti ad altri siti attraverso i links presenti negli articoli perche' non e' in grado di controllarne costantemente l'affidabilita'.